Dott.ssa Maria Grazia Abbamonte

"Psicologa Psicoterapeuta Dottore di Ricerca in Scienze dell'Educazione"

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin

Il convegno di venerdì, 11.9.15, ore 18, che si terrà nell’Aula Consiliare del Comune di Ladispoli, farà luce su un argomento molto controverso che rischia di sovvertire tutte le conquiste ontogenetiche e filogenetiche fissate nel patrimonio genetico dell’individuo, nonché stravolgere gli “archetipi” fissati nell’inconscio collettivo.

La legge 107 del 13.7.15buona scuola” di M. Renzi prevede all’art.16: «Il piano triennale dell’offerta formativa assicura l’attuazione dei principi di pari opportunità promuovendo nelle scuole di ogni ordine e grado l’educazione alla parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le discriminazioni, al fine di informare e di sensibilizzare gli studenti, i docenti e i genitori sulle tematiche indicate dall’articolo 5, comma 2, del decretolegge 14 agosto 2013, n. 93, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 ottobre 2013, n. 119, nel rispetto dei limiti di spesa di cui “. “Il Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere“, all’articolo 5‐bis, comma 1, primo periodo, del predetto decreto‐legge n. 93 del 2013, che finora è stato attuato secondo le indicazioni UNAR ha solo lasciato perplesso molte persone. Tanti risultati negativi, qualche volta seguite da denunce fatte dai genitori,   si sono riscontrati in moltissime scuole italiane. I genitori possono decidere se firmare o meno il patto di corresponsabilità  proposto dalle scuole.

 

Le scuole chiedono agli studenti e genitori di firmare: “patto di corresponsabilità” e nella parte dei diritti ed obblighi dei genitori prevede: ”accettare le proposte didattiche”, una volta firmato la scuola può tranquillamente applicare l’educazione affettiva – sessuale secondo le direttive OMS, anche se la Costituzione Italiana, e molte leggi italiani ed internazionali tutelano i genitori a riguardo.

Affrontare in termini scientifici l’identità di genere e la sua importanza per la crescita della persona sarà il compito della prof.ssa Emila Costa (emerito di Psichiatria Uni “La Sapienza” di Roma). Gli aspetti ontologici, culturali e filosofici della formazione dell’individuo come soggetto proattivo della società nella piena consapevolezza del suo essere saranno esposti dalla prof.ssa Caterina L. De Caro (docente di Filosofia). Il dr Federico Iadicicco (economista) farà un’analisi accurata delle leggi e norme nazionali e internazionali violate dall’obbligo all’educazione sessuale di tipo gender nelle scuole, i risvolti sociali e i danni morali, economici e culturali.

Raffaele Cavaliere, psicologo di formazione umanista

http://www.orticaweb.it/convegno-su-leducazione-al-servizio-della-dignita-dellindividuo-ladispoli/

http://www.baraondanews.it/c/98312/13174/ladispoli--venerdi-11-il-convegno---l-educazione-al-servizio-della-dignita-dell-individuo--.html

http://www.ladislao.net/2015/09/04/ladispoli-l11-settembre-il-convegno-lideologia-gender-un-pericolo-per-lumanita2/

Dallas Life Coaching
Life Coaches Dallas

Social Widgets