Oh grande spirito che regni nel Cielo

guidaci al sentiero di pace e comprensione

fa in modo che possiamo vivere tutti insieme come fratelli”

Preghiera di pace indiana

 

Far parte di un gruppo d’incontro significa condividere e scambiare con i compagni di gruppo esperienze e vissuti, opinioni e convinzioni, speranze, desideri, significa comunicare agli altri (che sempre ci fanno da specchio) i nostri più intimi ideali, le aspettative, le delusioni, le difficoltà del nostro personalissimo sentiero, le nostre storie di vita. Un gruppo d’incontro si basa sulla riservatezza e sull’aperta, autentica accettazione di ognuno, e diventa per ciascuno una preziosa occasione di arricchimento e crescita. Tutti i partecipanti ( si parla di sei-otto persone) scopriranno di ricevere dal gruppo una grande esperienza di gioiosa ricarica e di comprensione empatica, e troveranno nell’incontro settimanale (o quindicinale) molti profondi stimoli e inaspettati momenti di conoscenza dell’altro e di sé. Nel gruppo, l’altro è il mio specchio, colui/colei che mi fa capire chi sono, come sono, o come potrei essere se mi tovassi in un’altra situazione, in un altro contesto di vita. L’altro è il mio maestro, colui/colei che mi mostra una nuova strada, che mi guarda con comprensione, che mi mostra la possibilità di un diverso modo di vedere le cose. Così, l’altro è per me discepolo e guida, talvolta un allievo talvolta un amico, talvolta un insegnante: nel gruppo posso crescere ed aprirmi.

La comunicazione in gruppo è fatta di tanti elementi, dai silenzi alla postura, alle postazioni scelte, ai movimenti, alle emozioni, al modo di raccontarsi e di percepirsi tra gli altri, all’uso delle parole, tutti aspetti importanti e tutti contemporaneamente presenti nell’ora e mezza di ciascun incontro.

Regola principale del gruppo, oltre al rispetto degli accordi presi in base alle date e all’orario, è la totale riservatezza reciproca rispetto ai contenuti emersi, che garantisce la protezione dello spazio di intimità che tutti insieme creiamo.

 

Felicemente guarisco

Felicemente il mio interno diventa fresco

Felicemente vado avanti

Non soffro più posso camminare

come tanto tempo fa, posso camminare

Felicemente con molte nuvole, posso camminare

Felicemente con molti acquazzoni,

posso camminare

Felicemente su un sentiero di polline,

felicemente posso camminare

(da un canto indiano)